L’ematocrito è un valore del sangue che analizza la percentuale di cellule che trasportano ossigeno, cioè la percentuale di globuli rossi rispetto al volume totale del sangue.

I globuli rossi, eritrociti o emazie, sono le cellule sanguigne incaricate di portare ossigeno ai differenti tessuti dell’organismo. Sono composti da una proteina chiamata emoglobina che contiene ferro e conferisce il colore rosso al sangue.

La misurazione dell’ematocrito dipende dal numero di globuli rossi presenti nel sangue e dal loro dimensionamento. Il test dell’ematocrito viene eseguito su un conteggio ematico completo detto anche emocromo.

Non aspettare, registrati adesso. Qui in AXA Health Keeper vogliamo prenderci cura di te!

 

L’indice dell’ematocrito è molto differente tra bambini e adulti e tra uomini e donne.
I valori normali in genere sono compresi in questi range:

Uomini: da 40,7 % a 50,3 %
Donne: da 36,1 % a 44,6 %
Appena nato: da 45 a 61 %
Lattante: da 32 a 42%
Primo anno di vita: da 36 % a 41 %
Tra 3 e 5 anni: da 36 % a 43 %
Tra 5 e 15 anni: da 37 % a 45 %

 

Rispetto a coloro che conducono una vita sedentaria, gli sportivi, il cui battito cardiaco aumenta con lo sforzo fisico, possono essere soggetti a un incremento nel processo di disfacimento dei globuli rossi a causa della velocità del flusso sanguigno. Per questa ragione chi pratica sport ha bisogno di un apporto aggiuntivo di ossigeno in modo da ottenere energia. Questa inoltre è la causa per cui molti sono ossessionati nel raggiungere un indice dell’ematocrito intorno al 50%, quando è più probabile che il suo livello si collochi intorno al 40%

 

Che significa avere l’ematocrito alto?
Avere un’alta percentuale di globuli rossi nel sangue può essere dovuto a differenti cause, tra cui possiamo citare:

Cardiopatie congenite
Disidratazione
Aumento anormale dei globuli rossi (eritrocitosi)
Patologie del midollo osseo
Ipossia
Malattie polmonari croniche
Consumo di EPO

 

Un eccesso di globuli rossi nel sangue produce fatica, debolezza, sudorazione intensa e intolleranza al calore. Di tanto in tanto si riscontrano anche prurito e irritazione cutanea subito dopo la doccia.

In casi particolari si possono osservare ematomi, sangue nelle feci e rischio di coaguli sanguigni con i problemi conseguenti, come ictus cerebrale o infarto.

Un ematocrito molto alto, oltre il 60%, rende il sangue decisamente denso e lo fa circolare molto lentamente e con maggior difficoltà nei vasi sanguigni più piccoli. Tutto ciò porta ad una mancata ossigenazione di alcuni tessuti.

 

Che significa avere l’ematocrito basso?
avere l’ematocrito basso può essere dovuto a vari fattori, tra cui:

Anemia
Leucemia
Malnutrizione grave
Carenze a livello nutritivo di ferro, acido folico o vitamine del gruppo B (B12, B6)
Idratazione eccessiva (polidipsia).

 

Quando i globuli rossi diminuiscono parliamo di anemia.

Possiamo associarla ad una perdita di sangue o può essere dovuta a una malattia come la leucemia, ad una patologia renale in cui si blocca la EPO e non si vanno a sostituire i globuli rossi distrutti, oppure ad un deficit nutritivo come mancanza di ferro o di vitamina B12.

I sintomi più caratteristici sono fatica, debolezza, pallore, ittero, vertigini, stordimento, respirazione superficiale e poco efficace, tachicardia, labbra screpolate e, incluso nel deficit acuto di vitamina B12, depressione e allucinazioni.

Non sempre una variazione dell’ematocrito deve essere considerata grave, nel momento in cui esistono fattori multipli che influiscono sulla dimensione e sulla percentuale totale degli eritrociti.

Gli sportivi devono poter conoscere i loro valori, in particolar modo nel momento in cui si apprestano ad affrontare una prova o una competizione, oppure quando cominciano un periodo di allenamento intenso.

 

Sarà compito del medico leggere e interpretare gli eventuali indici anormali a livello di ematocrito e di conseguenza prendere le decisioni terapeutiche più opportune.

Se hai qualche dubbio al riguardo, consulta il tuo medico. Non prendere decisioni da solo e non mettere in atto cure senza consulto.